fbpx Costo auto elettrica Italia | CHEAUTOCOMPRO

Quanto costa avere una City Car elettrica in Italia?

Leggi tutte le informazioni 

Stai pensando di comprare un'auto elettrica e vuoi farti un'idea dei costi medi reali di mantenimento che andrai ad affrontare ogni anno? Segui la guida pratica di CheAutoCompro e ti daremo utili informazioni per aiutarti a comprendere le reali spese a cui andrai incontro se deciderai di comprare la tua prima auto elettrica. Preferite le ibride? Allora vi consigliamo di dare un occhio qui.

Quanto costa un'auto elettrica?

Difficile, come facilmente intuibile, dare una risposta o una cifra univoca per tutti. I prezzi delle auto elettriche variano a seconda del modello scelto o della casa automobilistica; se premium o più generalista. Tra le più gettonate vogliamo indicare la Fiat 500 elettrica (26.150 euro), la BMW i3 (40.600 euro), la Smart Fortwo (22.000 euro) e Forfour (25.000 euro) oppure la Renault Zoe (27.700 euro).

L'auto elettrica costa di più rispetto all'auto benzina?

Il costo di acquisto (se non consideriamo incentivi e bonus opportuni della casa) è generalmente più alto per una vettura elettrica piuttosto che per far nostra un'auto con motore termico. Se però consideriamo un periodo di uso di 10 anni (le batterie di una elettrica, usualmente, sono proposte in garanzia da 10 a 12 anni), il risparmio sul costo del carburante, il costo delle varie ricariche domestiche o tramite colonnina, il bollo, la manutenzione e altre tasse eventuali, possiamo considerare che l'auto elettrica ha lo stesso costo di un'auto termica con motore benzina. Possiamo pensare di abbassare ulteriormente il prezzo di una elettrica sposando la filosofia del leasing o del noleggio, invece del tradizionale acquisto, cosi da avere compresa nella rata la manutenzione ordinaria e straordinaria. Inoltre, c’è da dire che i veicoli elettrici, in molti comuni, non pagano il parcheggio sulle strisce blu e possono circolare nelle zone a traffico limitato.

Quanto costa ricaricare un'auto elettrica?

Anche in questo caso non è possibile dare una risposta certa e univoca per tutti. Dipende da quanto usiamo la nostra vettura elettrica e se decideremo di utilizzare una colonnina pubblica, con determinati costi di servizio, oppure la rete domestica di casa nostra. Per rendere le cose più semplici possiamo certo dire che uno dei più grandi vantaggi della mobilità elettrica è il costo ridotto riguardante il “pieno” rispetto agli equivalenti a benzina o diesel.

 

Il costo di una ricarica può variare a seconda del gestore. Volendo basarci su stime, il prezzo della ricarica alle colonnine è mediamente di 0,45€ al kW fino ad una potenza di 22 kWh (ricarica lenta) e di 0,50€ per kW per una potenza superiore (ricarica veloce).

 

Considerando che in Italia il numero delle colonnine sta crescendo (anche grazie alle partnership tra i fornitori di energia e le stesse case automobilistiche) con una copertura di circa 20.000 torrette sparse per il Bel Paese. Le fidate colonnine si trovano a ridosso di parcheggi, in aree urbane e extraurbane, presso autostrade e punti di interesse come centri commerciali e concessionari. La ricarica domestica costa di meno rispetto alla colonnina pubblica ma permette una potenza di ricarica inferiore, con conseguente aumento di tempo per avere la batteria piena.

 

Ipotizzando un costo di 0,20-0,27 €/kWh e una ricarica per una batteria media da 40 kWh, potremmo spendere circa 9-11 euro per un’autonomia di circa 250 km-300 km. Possiamo stimare che ricaricare a casa una macchina di media cilindrata per avere una autonomia di 100 km, costi circa dai 4 euro ai 7 euro. L’equivalente costo per far percorrere 100km ad una macchina a benzina è di circa 12-13 euro.

Qual è l'autonomia di una batteria elettrica?

Anche qui è praticamente impossibile dare una cifra unica come risposta. I vari modelli di auto elettriche montano diverse batterie con diversa capacità. In linea di massima possiamo avere batterie da 45 KWh fino a modelli particolarmente capienti da 77 KWh, in questo caso l'autonomia dichiarata dalla casa varia dai 300 chilometri fino a sfiorare i 700. Questi dati variano comunque molto in base al nostro stile di guida e alle condizioni esterne.

Quanto costa, quindi, avere una City Car elettrica in Italia?

La risposta sincera è che una cifra o un dato valido per tutti non può essere dato. Volendo paragonare i veicoli elettrici con quelli ad alimentazione tradizionale (benzina o diesel) si può dire che il risparmio esiste e che bisogna ricercarlo nei costi di gestione piuttosto che nel costo di acquisto. Fare il “pieno” di un’auto elettrica costa di meno, rispetto alla nostra cara e vecchia auto termica, senza contare che le offerte di acquisto in leasing o i noleggi permettono di portarsi a casa "l'auto del futuro" con rate includenti vari servizi tipo bollo, assicurazioni e manutenzioni. Da segnalare anche che molti comuni vi permetteranno di parcheggiare sulle strisce blu senza sborsare un centesimo, che potrete liberamente girovagare per zone ZTL e affini e la possibilità di risparmiare ancor di più usufruendo della ricarica domestica certamente, però, più lenta delle colonnine pubbliche, che necessitano l'attivazione di un abbonamento esterno. Avete proprio bisogno di un numero? Allora, indicativamente, dai 3 ai 7 euro ogni 100 chilometri percorsi, ma come più volte specificato, è un dato che deve essere preso con le pinze e che varia in base al modello dell'auto, a quale tipologia di ricarica faremo affidamento, al nostro stile di guida e allo stato di salute delle batterie.