fbpx Nuova Mazda 3 Sedan: la berlina debutta in Italia | CHEAUTOCOMPRO

Nuova Mazda 3 Sedan: la berlina debutta in Italia

La Mazda 3 diventa Sedan: il listino italiano apre le porte alla versione berlina che si rivolge a un pubblico "maturo". Tre allestimenti e tre motori ibridi disponibili: il prezzo parte da 26.800 euro, a cui possono essere sottratti gli Ecoincentivi

La quarta generazione della Mazda 3, la compatta giapponese di segmento C, si fa notare per il suo stile ricercato e sinuoso e, a due anni dal debutto sul mercato, apre le porte alla versione berlina. La Mazda 3 Sedan si rivolge a un pubblico completamente differente e sarà disponibile nelle concessionarie italiane a parte da febbraio 2021.

CLASSE GIAPPONESE

Come la versione hatchback, anche la berlina ha un forte carattere estetico, che parte dal muso e si estende fino alla coda. Sono numerosi gli elementi in comune, come i gruppi ottici e le linee nella parte bassa, ma il risultato finale è molto diverso. La lunghezza della scocca cresce di 20 cm e tocca i 4,60 m, mentre la capacità del bagagliaio è di 450 litri, valore ai vertici della categoria. Confermati anche gli interni, basati sul concetto di design minimalista del “less is more”, ispirato alla più pura tradizione artistica giapponese e alla bellezza dello spazio tra gli oggetti. Per distinguersi dalla sorella cinque porte, la Mazda 3 Sedan offre sull’allestimento top di gamma i rivestimenti in pelle bianca come alternativa alla classica nera.

 

ALLESTIMENTI, MOTORI E PREZZO

Il listino di questa novità è composto da tre allestimenti e tre motorizzazioni benzina, tutte ibride: l’Executive è affiancato da un motore Mazda M Hybrid Skyactiv-G da 122 Cv con cambio manuale; sull’Exceed si sale a 150 Cv e possibilità di cambio manuale o automatico; infine, l’Exclusive monta il propulsore Mazda M hybrid Skyactiv-X da 186 Cv con cambio manuale e automatico. Il prezzo della Mazda 3 Sedan parte da 26.800 euro, a cui si possono sottrarre 1.500 euro in caso di rottamazione per gli Ecoincentivi in cui rientra e ulteriori 3.000 euro dati dall’Ecobonus della Casa giapponese.