fbpx Nuova Seat León, cinque stelle ai test Euro Ncap | CHEAUTOCOMPRO

Nuova Seat León, cinque stelle ai crash test Euro Ncap

Nuova Seat León ha passato i crash test Euro Ncap con il massimo punteggio, avendo superato anche le nuove prove messe a punto per aumentare la severità del test

Nuova Seat León ha preso il massimo dei punti al nuovo sistema di test del “Programma europeo di valutazione dei nuovi modelli di automobili”, Euro Ncap. Per il Marchio spagnolo si tratta di un risultato molto importante, specie dal momento che i test sono stati recentemente irrigiditi con l’introduzione della barriera mobile nel crash test frontale dell'auto in movimento, invece della struttura statica deformabile. In questo modo l’organizzazione può valutare in modo più efficace la protezione dei passeggeri, testando anche l’efficacia della nuova barriera frontale. Inoltre nel test degli impatti laterali sono state modificate velocità e massa, aggiungendo anche una barriera dal lato conducente.

L’importanza dei dispositivi di sicurezza

Per la prima volta durante i crash test il Gruppo Euro Ncap ha valutato anche gli impatti sul lato destro della vettura, focalizzandosi anche sulla possibile interazione del conducente con il passeggero anteriore. Tuttavia si sono rivelati fondamentali i sistemi di sicurezza come la frenata d’emergenza autonoma, side ed exit assist; il riconoscimento dei segnali stradali; il traffic jam assist, il light assist e pre-crash assist che lavorano all’unisono per creare una bolla protettiva attorno all’auto a difesa dei passeggeri. Quest’ultimo sistema reagisce in soli 0,2 secondi nel caso di rilevamento di incidente, pretensionando le cinture di sicurezza, attivando le luci di emergenza, alzando i finestrini e chiudendo il tetto panoramico, per aiutare nella protezione dell’abitacolo.

Sette airbag di ultima generazione

Nel giudizio espresso da Euro Ncap sono stati considerati anche gli airbag di nuova generazione della Leon, sette in totale, tra cui uno in posizione centrale anteriore per evitare che le teste di conducente e passeggero si tocchino. Sono stati anche valutati i sistemi di assistenza alla guida come il Front Assist, che oltre al rilevamento di veicoli, pedoni e ciclisti, include ora l’Emergency steering assist e il junction assist. Durante l’intervento del front assist, in seguito all’input di sterzata iniziale del guidatore per evitare un oggetto, il sistema effettua così interventi di sterzata e frenata mirati per aiutare a trovare una traiettoria di evasione ottimizzata.