Estate 2022: aria condizionata in sosta? Può portare alla multa di 444 euro

ll comma 7-bis dell’articolo 157 del Codice della Strada prevede una multa salata in caso di sosta con aria condizionata

multe
Auto
estate 2022

E' luglio e l'afa ti attanaglia in macchina. Cosa fare? Perché non accendere un po' di aria condizionata a motore acceso mentre aspetti la "tua bella" o il "tuo bello" scendere da casa. Che male può fare?

Sicuramente può far male al tuo portafogli. E' prevista, infatti, una multa fino a 444 euro se passa una pattuglia delle forze dell’ordine e ti becca arieggiarti in macchina con l'aria condizionata.

Il comma 7-bis dell’articolo 157 del Codice della Strada, cosi recita: “È fatto divieto di tenere il motore acceso, durante la sosta del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l’impianto di condizionamento d’aria del veicolo stesso”.

Niente da fare. Nemmeno con questa calura si può avere tregua dalle norme del Codice della Strada. Se invece non siete fermi ma siete in marcia su strada, nessun problema, ci mancherebbe, potete (anzi, per evitare malori, dovete) mantenere accesa l'aria condizionata. Nessun problema anche se siete fermi al semaforo.

Se invece siete in sosta col motore acceso e l'aria condizionata, sappiate che c'è il rischio della multa. Come detto la multa va da 223 a 444 euro.

Un importo maggiorato nel corso degli anni con le modifiche al Codice della Strada. Pensate che in origine la sosta con aria condizionata accesa richiedeva una multa che andava da 41 a 168 euro.

Con le norme sull'inquinamento sempre più stringenti, tutto ciò che comporta emissioni nocive è sotto la lente di ingrandimento e visto che per mantenere l'aria condizionata ben funzionante bisogna avere il motore acceso (almeno quelli termici) ecco che subentra la multa per evitare emissioni nell’aria.

E negli altri paesi? In Europa c'è lo stesso divieto che vive nel Bel Paese, ma con importi relativamente inferiori ai nostri 223 euro di partenza.