fbpx Le 5 auto ibride da comprare con il nuovo Ecobonus auto

Le migliori 5 auto ibride da acquistare con il nuovo Ecobonus auto 2020

Ecobonus 2020, abbiamo selezionato per voi le migliori auto ibride

Ecobonus auto ibride

I 50 milioni di fondi destinati alla ripresa del mercato automobilistico premiando l’acquisto di veicoli a basse emissioni sono andati esauriti nella giornata di sabato 8 agosto grazie alle vendite effettuate con i bonus iniziate lo scorso sabato 1° agosto. Il governo ha previsto un nuovo stanziamento di fondi pari a 500 milioni, stanziamento che, però, necessita dell’approvazione definitiva e della pubblicazione in Gazzetta ufficiale del cosiddetto decreto Agosto.

Non solo il rifinanziamento degli incentivi auto, ma anche nuove regole, questi i due punti di forza del nuovo decreto. I 500 milioni saranno destinati in parte all’installazione delle colonnine di ricarica, circa 90 milioni, mentre i restanti 410 milioni per l’acquisto auto.

In particolare, stando alle bozze del decreto, i fondi verranno così ripartiti: 250 milioni ai veicoli Euro 6 con motori termici e 150 milioni per gli incentivi all'acquisto di auto ibride ed elettriche. In poche parole, 100 milioni incrementeranno i fondi previsti dalla misura originaria, ovvero gli Ecobonus varati con la legge 145/2018 e destinati ai veicoli con emissioni comprese tra 0 e 60 grammi di CO2 per chilometro. Ben 50 milioni sono riservati ai contributi previsti invece dal dl Rilancio del mese di maggio (fascia 61-110) che vanno ad aggiungersi ai precedenti incentivi a condizione che l’acquisto avvenga tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020. Il decreto Agosto cambia alcuni dei criteri di assegnazione degli incentivi e introduce variazioni nelle fasce di emissioni di Co2 che determinano il calcolo del bonus. La categoria compresa tra 61 e 110 g/km viene sdoppiata: alla fascia compresa tra 61 e 90 g/km di Co2 vengono assegnati 150 dei 500 milioni di nuovi fondi, altri 100 sono destinati alla fascia di emissioni 91-110 g/km. Chi dispone di un veicolo immatricolato con dieci anni e decide di rottamarlo e di acquistarne uno nuovo elettrico con emissioni di Co2 comprese tra 0 e 20 g ogni chilometro beneficia di 10.000 euro di incentivo. 

Ecobonus auto ibride
Chi sceglie di acquistare un’auto ibrida plug-in, con emissioni comprese tra 21 e 60 g/km, può beneficiare del bonus di 6.500 euro, mentre con emissioni comprese tra 61 e 90 g/km vengono riconosciuti 3.750 euro. Infine, 3.500 euro di bonus per chi acquista un veicolo con emissioni comprese tra 91 e 110 g/km, sempre rottamando un vecchio veicolo. Da notare che una parte degli importi, 2.000 euro, rappresentano da lo sconto addizionale a carico del concessionario. Chi, invece, non di dispone di un'auto da rottamare e acquista un’auto con emissioni comprese tra 0 e 20 g/km di C02 può beneficiare dell'incentivo di 6.000 euro. Con emissione comprese tra 21 e 60 g/km di C02 l'incentivo diventa di 3.500 euro, infine, per i veicoli con emissioni comprese tra 61 e 90 g/km il bonus è pari a 2.000 euro. In questi casi il contributo addizionale del concessionario è di mille euro. Come sempre, è compito della concessionaria effettuare tutte le pratiche necessarie per la richiesta dell'ecobonus.

Ecobonus e auto ibride

Le 5 migliori auto ibride da acquistare sfruttando l'ecobonus.

Toyota C-HR

C-HR, ovvero Coupé High Rider, design spigoloso e dimensioni da sport utility compatto. Di serie, l'avviso superamento corsia con controllo dello sterzo, gli abbaglianti automatici e il riconoscimento segnaletica stradale e il cruise control adattivo. Due le motorizzazioni, entrambe full hybrid: 1.8 da 122 Cv e 2 litri da 184 Cv. Quest'ultima con consumi medi dichiarati per 4.0 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 92 g/km.

Fiat Panda Hybrid

La Fiat Panda Hybrid ha tutte le carte in regola diventare una delle vetture mild hybrid più diffuse in Italia. Motorizzazione FireFly 3 cilindri 1.0 da 70 Cv con 92 Nm di coppia abbinata ad un propulsore elettrico Bsg che aiuta a recuperare energia in frenata o decelerazione per poi sfruttarla in fase di riavvio o in accelerazione. Consumi dichiarati di 3,9 l/100Km ed emissioni a quota 89 g/km. Disponibile anche nella variante City Cross con paraurti rinforzati ed elementi in materiale antiurto.

Peugeot 3008 Hybrid

Due versioni distinte a livello tecnico e di dotazioni per il SUV ibrido della casa del leone. La Peugeot 3008 Hybrid è dotata di trazione anteriore e sviluppa una potenza massima di 225 Cv ed è declinata nelle versioni Allure, GT Line e GT. La Peugeot 3008 Hybrid4 è equipaggiata con un propulsore da 300 Cv e la trazione integrale ed è disponibile nelle varianti GT Line e GT. La 3008 Hybrid dichiara 50 km di autonomia in elettrico e una media di 2,2 l/100 km e 49 g/km di emissioni medie di CO2, mentre la Hybrid4 registra 59 km di autonomia in elettrico, consumi pari a 1,6 l/100km e 36 g/km di emissioni medie di CO2.

Ford Puma

La Ford Puma è il crossover ibrido più venduto in Italia nei primi sei mesi del 2020. Design compatto, look sportivo, cofano corto e linee muscolose. Motorizzazione mild hybrid benzina nelle due varianti da 125 o 155 Cv di potenza entrambe basate sul propulsore tre cilindri 1.0 turbo EcoBoost. Cambio manuale a sei rapporti, trazione anteriore e starter/generatore alimentato da una batteria a 48 volt che assiste nelle fasi iniziali della marcia regalando una coppia aggiuntiva di 20 Nm. Ridotti i consumi medi dichiarati, ovvero 5,5 litri di carburante per 100 km per la versione da 125 cavalli e di 5,6 per quella da 155, con emissioni di CO2 rispettivamente di 96 e 99 g/km.

Bmw 330e plug-in hybrid

Bmw 330e Touring ibrida plug-in, disponibile anche a trazione integrale. Propulsore quattro cilindri 2.0 turbo benzina abbinato ad un motore elettrico integrato nel cambio automatico otto marce Steptronic. La potenza totale è pari a 252 CV e 420 Nm, ma il sistema XtraBoost permette di raggiungere per soli dieci secondi ben 292 CV. Come dichiarato dalla casa bavarese, la 330e Touring consuma 1,7 l/100 km, emissioni pari 39 g/km. Valori che salgono a 2,0 l/100 km e 46 g/km per la versione xDrive. La percorrenza in modalità totalmente elettrica è compresa tra 55 e 65 km e varia in base all'allestimento. In fase di ricarica, per recuperare l'80% dell'energia occorrono circa quattro ore utilizzando una presa domestica e poco più di due ore con la wallbox fornita dalla Casa. Le batterie agli ioni di litio da 12 kWh non intaccano la capacità di carico della vettura compresa tra i 410 e 1.420 litri.