fbpx BMW Z4 Prova su strada | CHEAUTOCOMPRO

BMW Z4 M40i: la prova su strada della spider da 340 CV

Come si è comportata a Vallelunga la novità due posti tedesca con motore 6 cilindri da 3.0 litri da 340 CV

BMW Z4

La BMW Z4 è tornata in grande stile: look completamente nuovo, in linea con gli ultimi modelli in gamma, e una nuova piattaforma condivisa con la giapponese Toyota Supra. Non è, però, cambiata la sua capacità di regalare emozioni, in particolar modo quando parliamo della versione M40i. La più performante monta un propulsore 6 cilindri in linea da 3.0 litri in grado di erogare 340 CV a 5.000 giri/min e 500 Nm di coppia massima.

ESTERNI ED INTERNI DELLA BMW Z4

L’estetica della nuova BMW Z4 M40i è stata rivista da cima a fondo: il musetto accoglie dei gruppi ottici Full-LED adattivi, allungati verso il lato della vettura come sulla passata E89, e il paraurti è dotato di grandi prese d’aria e forti nervature che enfatizzano la sportività del modello. Il posteriore, invece, ha meno in comune con la vecchia Z4, anzi: i fari lunghi e sottili ricordano molto quelli della mitica Z8. Il paraurti, a differenza di quello della rara spider usata anche da James Bond, ha linee più decise e un estrattore dell’aria posizionato tra i due scarichi cromati.

I tecnici hanno rivisto anche le proporzioni della vettura: osservandola di lato, l’effetto del lungo cofano anteriore è andato un po’ perso. Infatti, il passo è diminuito, ora a 2,47 m, mentre la lunghezza è aumentata di 5 cm (4,32 m). Sotto la scocca la versione M40i è dotata di sospensioni a quadrilatero sull’asse anteriore e, al posteriore, di un sistema multilink a cinque bracci. Inoltre, c’è il sistema di sospensioni Adaptive, i freni maggiorati, il differenziale elettronico M Sport e gli pneumatici ad alte prestazioni.

Anche dentro la capote è stato fatto un grande lavoro per rimettersi in pari con i modelli di ultima generazione: il quadro strumenti è interamente digitale e può essere affiancato dall’head up display (come optional). Di serie è presente l’infotainment BMW Operating System 7.0 con display touchscreen da 10,25” e i rivestimenti di pannelli delle portiere, plancia e sedili sono in pelle e Alcantara.

COME SI GUIDA LA BMW Z4 M40i

Il pacchetto tecnico ed elettrico della nuova roadster tedesca si chiude con lo sterzo adattivo in grado di modificare in tempo reale sia il servosterzo che l’angolo di sterzata, per fronteggiare al meglio la situazione in corso. Il risultato è una roadster piacevole e facile da guidare nel quotidiano alle basse velocità, ma estremamente reattiva nella guida in pista. Inoltre, grazie al bilanciamento dei pesi, ogni reazione, anche minima, viene immediatamente trasmessa al volante. Quando ci si vuole divertire e si alza l’asticella, il posteriore tende a muoversi se si anticipa troppo l’apertura del gas (anche a causa del bagnato in pista) ma, soprattutto nei curvoni veloci, si può godere di un’ottima stabilità e velocità di percorrenza.

Il propulsore ha un’ottima risposta già dai 1.600 giri/min ed è ben assecondato dalla velocità degli innesti del cambio Steptronic ad 8 rapporti. Bel feeling anche dal pedale centrale: il freno è incisivo e mai affaticato anche dopo una mattinata di turni in pista.

PREGI E DIFETTI

Piace: potenza, progressività e piacevolezza del motore in ogni contesto. Assetto equilibrato. Interni lussuosi e sportivi.

Non piace: il peso di 1.600 kg si sente, specialmente in pista.

SCHEDA TECNICA BMW Z4 M40i

Motore: 6 cilindri in linea benzina 2.998 cc;

Potenza: 340 CV, coppia massima 500 Nm;

Trazione: posteriore;

Trasmissione: 8 rapporti sequenziale;

Dimensioni: lunghezza 4.324 mm, larghezza 1.864 mm, altezza 1.304 mm, passo 2470 mm;

Velocità massima: 250 km/h, da 0 a 100 km/h in 4,6 sec;

Peso: 1.600 kg.