fbpx Dodge Challenger Srt Hellcat, americana purosangue | CHEAUTOCOMPRO

Dodge Challenger Srt Hellcat, americana purosangue

Settecento cavalli e un V8 esagerato sono le armi della Dodge Challenger Srt Hellcat, la sorella “cattiva” della coupé americana

Potenza monstre, design vintage, prestazioni straordinarie, tutto in una coupé in grado di distinguersi nel panorama attuale, la Dodge Challenger Srt Hellcat, in vendita a partire da 88.000 euro. 

Com'è fatta

Le linee esterne sono un omaggio agli anni Settanta, l’epoca in cui nacque la prima versione (1970) della muscle car giunta all’attuale, quarta generazione. Il frontale è dominato dalle linee orizzontali che esaltano la presenza su strada della Challenger, che appare incollata all’asfalto. Fanali tondi (i due più interni sono dei condotti d’aerazione camuffati), cofano davvero maxi con presa d’aria centrale per portare ossigeno al cuore della vettura, il V8 Hemi da 6,2 litri; anche le fiancate si fanno apprezzare per linee “pulite” e vintage, con i passaruota che accolgono ruote 275/40 20’’ gommate Pirelli P Zero Nero che nella colorazione nera abbinata alla carrozzeria TorRed creano un affascinante effetto bicolore. Al posteriore il marchio Dodge domina al centro di una coda sormontata dallo spoiler con la firma Srt. Nell’abitacolo, la posizione di guida è regolabile elettricamente, il sedile dotato di funzione con “memoria” (ventilato e riscaldato), il cruscotto ha due quadranti analogici, con il contachilometri in miglia orarie. Al centro della consolle, schermo da 8,4’’ del sistema Uconnect; tra le funzioni c’è la selezione della modalità di guida tra tre possibilità e infine una quarta del tutto personalizzabile; tra le funzioni c’è anche la “strozzatura” a 500 cavalli utilizzando una delle due chiavi d’accensione fornite, quella di colore nero; invece con quella rossa si ha libero accesso a tutta la cavalleria. Di qualità l’impianto premium Harman Kardon con 19 altoparlanti e 900 Watt. 

Come va

Brutale l’accelerazione, con la potenza esagerata trasferita alle ruote posteriori che richiede attenzione massima. Molto utile dunque il sistema All-Speed Traction Control che aiuta a mantenere la trazione alle alte velocità, attivando i freni sulle ruote che slittano, per recuperare il grip degli pneumatici. Sui rettilinei privi di traffico lo “spunto” della muscle car americana lascia senza fiato. In curva, l’anteriore tende a scomporsi a scapito della tenuta di strada. Buona la frenata grazie all’impianto Brembo con dischi da 390 mm, in due pezzi, con pinze a sei pistoncini. Consumi dichiarati nel ciclo misto di 19,9 litri ogni 100 chilometri. 

In sintesi

Poco pratica in città e nell’utilizzo quotidiano, per via di dimensioni maxi e consumi inaccessibili ai più, la Challenger Srt Hellcat però offre un sound fantastico, è un inno alla velocità e ha il pregio di mantenere uno stile davvero originale. Per immatricolarla si paga un’Ecotassa di 2.500 euro. 

Pregi e difetti

Piace: Sound e potenza motore, design vintage. 
Non piace: Sistema Uconnect poco pratico nell’abbinare nuovi dispositivi (smartphone) e con schermo di dimensioni limitate.

Scheda tecnica: Dodge Challenger Srt Hellcat

Motore V8 Hemi Supercharged benzina, cilindrata 6.166 cmc, potenza 707 Cv, coppia massima 881 Nm a 4.200 giri/minuto.

Trasmissione: automatico sequenziale 8 rapporti. 

Trazione: posteriore.

Dimensioni: Lunghezza 5.023 mm, larghezza 1.923 mm, altezza 1.449 mm, passo 2.946 mm. Peso a vuoto 2.013 kg. 

Prestazioni: accelerazione 0-100 km/h 3,4 secondi, velocità massima 320 km/h.

Consumi dichiarati ciclo combinato: 19,9 l/100 km, emissioni ciclo combinato: 388 g/km, omologazione Euro 6.

Prezzo: da 88.000 euro.