fbpx Honda e, l’auto elettrica del futuro | CHEAUTOCOMPRO

Honda e, l’auto elettrica del futuro

Bella, veloce, a trazione posteriore e con un’anima futurista, la formula vincente della Honda e

La nuova Honda e è una vettura ad emissioni zero piena di design e qualità di guida, con interni visionari e un prezzo non economico. È in listino in Italia da maggio, con la sua versione Advance da 154 Cv di potenza a quota 38.500 euro. 

Honda e: com'è fatta

Dal design rétro e futuristico allo stesso tempo, la Honda e Advance è una quattro porte che cita numerose sue antenate: i fari circolari della Honda N360 de 1967, in versione però a 12 Led ognuno, muso e coda ispirati alle linee degli anni 70 e sbalzi ridotti al minimo per un totale di 3.895x1.750x1.512 mm. Maniglie anteriori a scomparsa e powerdome nero sul cofano che nasconde i connettori di ricarica. Dulcis in fundo, è stata prestata una grande attenzione all’aerodinamica, levigando le superfici in modo da gestire i fluss al meglio.

Honda e: gli interni

Gli interni sono piccoli, il bagagliaio è da soli 171 litri e lo spazio per i passeggeri posteriori non è dei più grandi, ciononostante il design squadrato con finiture in legno che riporta agli anni 70 e la tecnologia a bordo valgono come ottimo analgesico.

Honda e: a tutto schermo

Honda e tronca i record e schiera oltre 45 pollici di schermi in totale: tutta la parte superiore della plancia è letteralmente arredata da display. Il primo da 8,8 pollici è dietro il volante, ma affiancati troviamo altri due touchscreen da 12,3 pollici. Sui lati estremi, ancora due schermi da 6 pollici destinati a proiettare proprio le immagini delle videocamere ad alta definizione posizionate in corrispondenza dei classici specchietti retrovisori, che non ci sono più. Perfino lo specchietto superiore può trasformarsi in un display collegato ad una cam posizionata in coda, che per altro è l'unico modo per recuperare la visibilità che il lunotto posteriore in taglia mini non concede affatto. Il risultato è un’interfaccia visuale che raccoglie informazioni di marcia, multimediali, intrattenimento e navigazione; facile accesso alle app, che possono passare da uno schermo all’altro, c’è inoltre Apple CarPlay e Android Auto e infine prese a 12 V e 230 V, 4 ingressi Usb e uno Hdmi.

Honda e: elettrica ma sportiva

Il modello della casa giapponese è un concentrato di esperienze agonistiche Honda trasportato in una formula a zero emissioni, dove alla lunghezza di 3.895 mm corrisponde comunque una distanza tra le ruote anteriori da ben 2.530. L'agilità era l'obiettivo, con il pacco batterie agli ioni di litio da 35.5 kWh in posizione centrale al di sotto del pavimento, tanto da abbassare il centro di gravità a 500 mm da terra e distribuire i pesi in maniera perfetta, 50:50 tra anteriore e posteriore. Ci sono poi le sospensioni MacPherson, il sistema di sterzo attivo a rapporto di trasmissione variabile di Honda Vgr. Honda e Advance ha un propulsore da 154 Cv, accelera da 0 a 100 km/h in 8,3 secondi e tocca i 145 orari con una autonomia di 210 km dopo una ricarica di 19 ore utilizzando una comune presa domestica, oppure 4 con il caricatore da 7,4 kW di potenza. 

Honda e: come va

L'elettrico è un vantaggio più che una scelta, soprattutto per merito di un peso di 1.542 kg distribuito 50/50 sui due assi. Le sospensioni MacPherson all'avantreno e al retrotreno trasmettono un compromesso azzeccato tra isolamento dalle irregolarità dell'asfalto e controllo, compattezza di assetto, anche per merito di una gommatura Michelin Pilot Sport 4 su cerchi da 17 pollici e in misure differenziata, 205/45 avanti e 225/45 dietro. E brilla lo sterzo, che permette una inversione ad U in un fazzoletto d'asfalto ma poi cambia faccia, diventa diretto e sostanzioso ad andatura più elevata. 

Pregi e difetti

Piace: stile di carrozzeria retrò e dettagli curatissimi, come le videocamere laterali che sostituiscono i classici specchietti retrovisori. Sono l'antipasto di interni dominati da ben cinque schermi led, con un effetto scenografico mai visto su un'auto di serie. L'esperienza Honda nelle vetture da competizione ha portato un bilanciamento nei pesi e una precisione di sterzo difficili da trovare tra le vetture elettriche: la trazione posteriore e la modalità “one pedal” che affida al rilascio dell'acceleratore anche una funzione di frenata rigenerativa aggiungono molto divertimento.
Non piace: l'abitacolo è per quattro passeggeri e non brilla per spazio concesso a quelli posteriori, limitati dai movimenti nonostante i sedili dallo spessore molto sottile. Il bagagliaio di soli 171 litri di capienza è veramente piccolo. Il design anteriore e laterale permette di percepire accettabilmente gli ingombri, ma il lunotto posteriore a trapezio e di ridottissime dimensioni annulla la visibilità posteriore, risolta solo grazie alla videocamera di coda che proietta immagini sul retrovisore centrale.

Scheda tecnica: Honda e Advance

Motore: elettrico da 113 kW / 154 Cv e 315 Nm di coppia. Trazione: posteriore. 

Dimensioni: lunghezza 3.895 mm, larghezza 1.750 mm, altezza 1.512 mm, passo 2.530- Peso: 1.542 kg. 

Prestazioni: accelerazione 0-100 km/h, 8,3 sec. ; velocità max, 145 km/h. 

Autonomia: accumulatori ioni di litio 35,5 kWh, 210 km. 

Prezzo: 38.500 euro