fbpx Mitsubishi L-200, pick-up con la P maiuscola | CHEAUTOCOMPRO

Mitsubishi L-200, pick-up con la P maiuscola

I piloti Tommaso Montanari e Nicola Grotti rispettivamente in moto e mountain bike sfrecciano in pista al fianco del pick-up giapponese L200 che si difende grazie alla trazione integrale Super Select 4WD-II

La sesta generazione di L200 si presenta con un design che ha molto di automobilistico per come riprende lo stile Dynamic Shield che già contraddistingue gli Sport Utility del marchio come ASX o Outlander. Il comfort è del tutto automobilistico, cominciando dall’isolamento acustico ottenuto curando con attenzione l'aerodinamica di un mezzo che resta comunque imponente, nelle sue due configurazioni Club Cab a quattro posti o Double Cab a cinque, e che arriva fino a 530 cm di lunghezza, 181 di larghezza e 178 in altezza, con un cassone posteriore che misura che 152 cm × 147 cm; prezzo da 30.950 euro.

Com'è fatta

Gli interni hanno rivestimenti in plastica consistente ma non rigida come ci si aspetterebbe da un ruvido mezzo da lavoro. Tutt'altra sensazione viene dai materiali morbidi al tatto, dai sedili anteriori e dal divano posteriore a prova di lunghi trasferimenti e perfino dalla scelta di un sistema di infotainment moderno compatibile con Android Auto e Apple CarPlay con una interfaccia moderna. La forma più confortevole non tradisce però la sostanza di un mezzo solido, con sospensioni riviste e avantreno ulteriormente irrigidito, ma soprattutto reso concreto nella scelta della motorizzazione. Il nuovo motore diesel 2.2 eroga 150 Cv a 3.500 giri, con una coppia massima di 400 Nm tra i 1.750 e i 2.250 giri e che consente percorrenze per 9,7 litri di gasolio ogni 100 km. L'abbinamento può essere doppio, con cambio manuale a 6 marce o con la nuova trasmissione automatica a 6 rapporti.

La trazione integrale

La trazione integrale Super Select 4WD-II rappresenta un’eccellenza a livello mondiale, nota per la sua duttilità ed efficacia; offre infatti la possibilità di guidare con differenziale anteriore a ruota libera sincronizzato, meccanismo centrale di commutazione, ridotte e differenziale autobloccante posteriore a slittamento limitato. Qui il cuore sta nel differenziale centrale Torsen che ripartisce la coppia, e nel selettore sul tunnel centrale. Di base c'è la trazione posteriore 2H, ma si può inserire il 4x4 con la modalità 4H fino alla velocità di 100 km/h, anche in movimento, ed è la scelta migliore anche su strada e su asfalto bagnato. 

Orizzonte tecnologico 

La novità della nuova generazione di L200 sta nelle modalità Off Road selezionabili dall’interruttore accanto al selettore rotativo 4WD; attraverso l’Active Stability Control and Traction Control è possibile scegliere tra la modalità Ghaia, Sabbia, Fango, Neve e Roccia, oltre ovviamente a quella per la normale marcia su asfalto.È inoltre disponibile l’Hill Descent Control, per la prima volta su un veicolo non di alta gamma.

La trasmissione

Con il sistema di trazione integrale Super Select 4WD-II si scopre un utilizzo delle quattro ruote motrici anche su asfalto, come fattore di sicurezza di marcia e di maggiore tenuta di strada, il ché è abbastanza poco immaginabile per i possessori di un pick-up di altri marchi. Il selettore permette quattro regolazioni, con quella standard che è naturalmente la 2H, ovvero la trazione posteriore con marce alte, ma anche in movimento e fino 100 km/h di velocità si può passare appunto alla impostazione 4H a trazione integrale. Da qui in poi, emerge l'anima “fuoristradistica” di L200, che propone la variante 4HLc a trazione integrale con marce alte e differenziale centrale bloccato, ma anche quella 4LLc che aggiunge le marce ridotte, mentre per le condizioni limite è previsto anche il bloccaggio meccanico del differenziale posteriore. Il motore trova facilmente trazione, con una coppia massima di 400 Nm già dai 1.750 che trasmette subito spinta in modo consistente. 

Come va in offroad

L'impostazione generale di L200 resta quella di un mezzo nato con una capacità di carico di una tonnellata e 3 tonnellate di traino, ma nonostante questo con un raggio di sterzata appena 5,9 metri che consente una agilità sorprendente nel misto stretto. E poi con un baricentro che permette di resistere anche a pendenze laterali di 45 gradi, mentre gli angoli di attacco di attacco di 30 gradi e quello di uscita di 22, con quello di dosso pari a 24 gradi, ne fanno un mezzo realmente divertente nei passaggi piuttosto impegnativi. Nelle condizioni peggiori entra in ballo anche il bloccaggio meccanico anche del differenziale posteriore, che qui consente di distillare la singola porzione di coppia a ciascuna ruota del retrotreno.

Scheda tecnica: Mitsubishi L200

Motore: quattro cilindri in linea, 16v. 

Cilindrata: 2268 cmc. Alimentazione: turno diesel. Potenza massima: 150 Cv a 3.550 g/m. Coppia massima: 400 Nm a 1.750 g/m.

Trasmissione: manuale, sei rapporti. Trazione posteriore, integrale inseribile.

Dimensioni: Double Cab lunghezza 530 cm, larghezza 181, altezza 178, passo 300 cm. Peso: 2030 kg in ordine di marcia. 

Prestazioni: velocità massima 174 km/h. 0-100 km/h: N.D.

Consumi: 7,5 litri ogni 100 km nel ciclo combinato.

Emissioni CO2: 198 g/km. 

Prezzo: da 30.950 euro