fbpx Auto e decreto Agosto: incentivi ed Ecobonus | CHEAUTOCOMPRO

Auto e decreto Agosto: incentivi ed Ecobonus, tutte le misure

Approvato il decreto Agosto per il rifinanziamento degli incentivi
 

Bonus auto elettriche

Il Decreto Agosto, dopo essere stato approvato in via definitiva è stato finalmente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dopo il "placet" della Ragioneria generale dello Stato. Entrano così in vigore le misure urgenti destinate al sostegno e al rilancio dell’economia per un totale di 25 miliardi di euro, comprese quelle dedicate al settore automobilistico che prevedono il rifinanziamento degli incentivi per l’acquisto di auto nuove o usate e per promuovere l’installazione delle colonnine di ricarica per i veicoli elettrici. Lo stanziamento di nuovi fondi per gli incentivi auto mette sul piatto ben 500 milioni di euro: 410 milioni per favorire l’acquisto di vetture elettriche, ibride plug in e veicoli a motore termico purché con emissioni di Co2 comprese entro i 110 g/km, 90 milioni per finanziare le colonnine di ricarica. La prima tranche di 50 milioni precedentemente stanziata dal governo per gli incentivi auto di 50 milioni di euro è andata esaurita velocemente, dal 1° all'8 agosto, in sola una settimana.

Incentivi per fascia di emissioni  
Il Decreto Agosto ha modificato le fasce di emissioni in base alle quali vengono erogati i bonus: restano invariate le prime due, da 0 a 20 grammi di Co2 per km e da 21 a 60 grammi di Co2 per km, mentre viene suddivisa in due fasce, da 61 a 95 e da 96 a 100 g/km, quella che inizialmente era considerata un’unica categoria. Chi dispone di un veicolo immatricolato che abbia compiuto dieci anni di età e decide di rottamarlo acquistandone uno nuovo elettrico con emissioni di Co2 comprese tra 0 e 20 g/km beneficia di 10.000 euro di incentivo. Se la scelta ricade su un’auto con emissioni comprese tra 21 e 60 g/km, ibride plug-in, il bonus, con rottamazione, è pari a 6.500 euro, mentre con emissioni comprese tra 61 e 90 g/km l'incentivo è di 3.750 euro. Infine, 3.500 euro di bonus per chi acquista un veicolo con emissioni comprese tra 91 e 110 g/km, sempre rottamando un vecchio veicolo. Una parte degli importi, 2.000 euro, sono rappresentati da uno sconto addizionale a carico del concessionario. Senza rottamazione, l’incentivo per chi compra un’auto con emissioni comprese tra 0 e 20 g/km di C02 è pari a 6.000 euro; tra 21 e 60 grammi di Co2 per km di 3.500 euro, tra 61 e 90 grammi di Co2 per km il bonus è di 2.000 euro, che si riduce a 1.750 euro, mentre per quelli compresi tra 91 e 110 grammi di Co2 per km si scende ancora. In questi casi il contributo addizionale del concessionario è di soli 1.000 euro.