fbpx Quali auto elettriche più vendute in Italia? | CHEAUTOCOMPRO

Quali sono le auto elettriche più vendute in Italia?

Ecco le cinque auto elettriche più vendute nel Bel Paese

AutoElettriche
top5

In un mercato Automotive che guarda con sempre maggior interesse verso la mobilità sostenibile ed elettrica è facile farsi una domanda curiosa. Ma quali sono le auto elettriche più vendute in Italia? Prima di darvi la nostra lista, vogliamo ricordarvi che l'auto elettrica sarà l'auto del futuro ma già oggi è oggettivo il crescente diffondersi di vetture elettriche, con i dati (da gennaio a settembre 2020) che confermano un calo delle immatricolazioni delle auto a combustibile fossile e una forte crescita (del 150%) di quelle elettriche, con 30 mila auto immatricolate. Questo anche grazie all'introduzione e al proseguo degli incentivi e nuovi bonus delle case automobilistiche. L'auto elettrica, rispetto alla sua controparte termica permette numerosi vantaggi tra cui il risparmio sul carburante, l'accesso alle ZTL e strisce blu gratuite, basse emissioni nocive per l'ambiente e minor inquinamento acustico.

Quali sono le auto elettriche più vendute?

Ecco quelle che sono, secondo noi, le auto elettriche più vendute, quindi anche le vetture che hanno un minor impatto ambientale  e che pure possono essere acquistate tramite gli incentivi auto 2021.

Fiat 500 elettrica

Al cuor non si comanda e la Fiat 500 mantiene da sempre un posto speciale all'interno dei cuori di tutti gli amanti delle quattroruote, specie se nati nel Bel Paese. E la solfa non è cambiata, neppure con l'avvento della versione 100% elettrica. La nuova Fiat 500 elettrica è la prima versione totalmente elettrificata della piccola torinese ed è disponibile in versione berlina, 3+1 e Cabrio. Gli allestimenti disponibili sono quattro: Action, la versione entry level con batteria da 23,8 kWh, autonomia fino a 180 chilometri in ciclo Wltp e motore da 95 cv, La Prima (quella del lancio), Passion e Icon, dotate di batteria da 42 kWh, autonomia da 320 chilometri Wltp e motore da 118 cv. La 500 elettrica rispetto alla versione classica cambia per alcuni dettagli estetici, come i gruppi ottici, e tutte le versioni sono equipaggiate di serie con gli Adas: controllo del livello di attenzione del conducente, frenata d'emergenza con riconoscimento ciclisti e pedoni, sistema di avviso del superamento della carreggiata e riconoscimento della segnaletica stradale. Infine la Passion e la Icon hanno anche il cruise control adattivo, il mantenimento attivo della carreggiata e l'urban blind spot.

Smart EQ fortwo

La Smart EQ fortwo coupé è la citycar del gruppo Mercedes-Benz, diventata icona della mobilità urbana fin dalla lancio della prima serie. Quella attuale, la terza, ora è disponibile solo con un motore elettrico da 82 cavalli che garantisce circa 160 chilometri di autonomia. Non moltissimi ma sufficienti per le esigenze quotidiana di chi si muove in città, ambiente nel quale la fortwo si trova perfettamente a suo agio grazie alle dimensioni: è lunga solo 2,70 metri e le bastano solo 7 metri per girare su se stessa. La scocca è sempre basata sulla cellula Tridion in acciaio, alla quale sono ancorati gli elementi in plastica della carrozzeria. L'abitacolo è solo per due persone, che siedono comode con una posizione di rialzata che migliora la visibilità e il controllo sul traffico circostante; il bagagliaio da 260 litri è anch'esso adeguato alle esigenze da chi usa l'auto nel contesto urbano. Il caricabatterie di serie è da 4,6 kWh, chi ha bisogno di ricaricare velocemente l'auto per estendere il raggio d'azione dell'auto può optare per quello da 22 in opzione.

Renault Twingo Electric

L’attuale generazione di Renault Twingo è nata da un progetto condiviso con Smart, dal quale ha preso vita anche la Forfour. Si distingue dalla concorrenza per l’ampio spazio interno a dispetto dei 361 cm di lunghezza. Il motore sull'asse posteriore, da dove proviene la trazione, in aggiunta al passo relativamente lungo (249 cm), hanno permesso di ricavare un abitacolo spazioso. È disponibile con due motorizzazioni, entrambe tre cilindri a benzina: il 1.0 da 65 CV un po' pigro in accelerazione e non eccessivamente parsimonioso; lo 0.9 turbo da 92 cavalli è invece un po' più brioso, pur consumando di meno. Recentemente, la gamma è stata arricchita dalla versione 100% elettrica Z.E. Rispetto al modello a benzina, lo spazio per i passeggeri è rimasto invariato, mentre il bagagliaio ha una capienza di 240 litri. Il propulsore elettrico eroga 82 CV e 160 Nm e l'autonomia nel ciclo Wltp urbano è pari a 165 km, con una velocità massima di 135 km/h. La versione consigliata è l'allestimento Duel 2 con motore 0.9 da 92 Cv.

Renault Zoe

La Renault Zoe è una delle rare utilitarie elettriche ed è forse l'unica disponibile con diverse motorizzazioni. Inoltre, il prezzo d'acquisto può essere abbattuto noleggiando le batterie di Renault, previo il pagamento di un canone annuo. Lunga 408 cm, vanta interni spaziosi e piuttosto moderni, nonostante sia sul mercato da diversi anni; con l'aggiornamento di metà 2019, sono diventati anche più curati. Grande il bagagliaio, che va da 338 a 1225 litri. Brillante già dalla versione R110 da 109 Cv, ancor di più nella versione R130 da 136 CV. Buona l'autonomia, prossima ai 400 km per entrambe le versioni. I tempi di ricarica oscillano dall'ora e 10 minuti per ripristinare l'80% dell'autonomia, mentre con una wallbox da 7,4 kW, servono invece nove ore e 25 minuti per passare dallo 0 al 100%. Con un contatore standard i tempi si allungano a circa 30 ore. La versione consigliata, per prestazioni e dotazioni in rapporto al prezzo d'acquisto, è la versione R110 in allestimento Zen, abbinata alla formula del noleggio a lungo termine delle batterie.

Tesla Model 3

La Model 3 è la berlina media del produttore di auto elettriche Tesla, con i suoi 469 centimetri di lunghezza, 185 centimetri di larghezza e un tetto molto basso, 144 centimetri. Nasce per essere l'auto elettrica per l'americano medio, ma ha spopolato in tutto il mondo tanto da essere la best seller del produttore californiano. E' disponibile in versione Standard Range Plus con trazione solo integrale, velocità massima di 225 km/h e autonomia dichiarata di 409 chilometri. Oppure c'è la trazione integrale, in due versioni: Long Range (233 km/h e 560 km) o Performance (261 km/h e 530 km). Come tutte le Tesla gli interni sono puliti e minimali, dominati dal grande schermo centrale in posizione orizzontale (che ha fatto scuola nel design degli interni delle auto elettriche). Di serie c'è il sistema di guida assistita AutoPilot, ma quello di base. L'AutoPilot avanzato costa 7.500 euro in più.