fbpx BMW X4: la prova su strada del SUV coupé | CHEAUTOCOMPRO

BMW X4: la prova su strada del SUV coupé

La seconda generazione della BMW X4 cambia dentro e fuori: il SUV coupé si presenta con un nuovo look e nuovi contenuti per migliorare comfort e performance. Ecco coma va la X4 xDrive 20d

La fetta di mercato degli Sport Utility Vehicle continua a crescere e a sottrarre clienti agli altri segmenti. Inoltre, l’arrivo dei SUV coupé ha dato un’ulteriore spinta a questa categoria: si tratta di vetture pratiche e voluminose con l’estetica filante e la sportività di una berlina. Nel 2018, BMW ha rafforzato la gamma con l’arrivo della seconda nuova generazione di X4, che affianca la nuova X2 (scoprite qui come va su strada) e la conosciuta X6.

ESTERNI E INTERNI

Il nuovo BMW X4 è stato rivoluzionato nel look e nei contenuti tecnologici al pari dei modelli più recenti. Molti particolari, tra cui la piattaforma CLAR, è condivisa con l’attuale X3 (cliccate qui per leggere la prova): il passo è lo stesso del SUV, 2,86 m, l’altezza è minore di 6 cm (1,62 m), mentre lunghezza e larghezza del SUV coupé sono leggermente superiori, rispettivamente 4,75 m e 1,92 m. Rispetto alla generazione passata, l’estetica è stata notevolmente aggiornata: linee più tondeggianti all’anteriore e più affilate al posteriore, dove sono in mostra i nuovi gruppi ottici a LED.

La gamma motori offre numerose varianti diesel e benzina: per il gasolio si parte dal 20d da 190 CV, passando dalla 30d da 249 CV o 265 CV, fino alla M40d che tocca i 326 CV. Sull’altro fronte, il propulsore di apertura è il 20i da 184 CV, seguito dal 30i da 252 CV e dal più potente M40i da 360 CV. Sulla nuova BMW X4 la trazione integrale xDrive è di serie.

Gli interni hanno subìto un grande aggiornamento tecnologico, a partire dal cruscotto digitale, che cambia nel colore e nello stile in base alla modalità di guida selezionata. Al centro della plancia il display di serie è da 6,5” e, come optional, si può arrivare fino a 10,3”. Lo spazio a bordo è più che sufficiente se si viaggia in quattro passeggeri, anche se i più alti seduti in seconda fila sfiorano il soffitto con la testa.

 

COME SI GUIDA LA NUOVA BMW X4

La BMW X4 è nata per soddisfare le esigenze di un pubblico amante della guida sportiva, e i tecnici della Casa di Monaco hanno lavorato in questa direzione. Tra le curve il SUV coupé sa conquistare, merito di uno sterzo diretto e di un buon appoggio; inoltre, l’ESP (controllo di stabilità) interviene solo quando veramente necessario. Già il quattro cilindri 2.0 litri a gasolio da 190 CV, il 20d, ha una bella grinta, in particolar modo in ripresa, con consumi nell’ordine dei 17,5 km/litro per l’extraurbano e di circa 13 km/litro in città. Anche il cambio automatico a otto rapporti si adatta bene alle condizioni di guida: rapido nella Sport, fluido nella normale.

Nel contesto urbano la visibilità è un po’ ridotta e ci si sente più tranquilli nel fare affidamento alla telecamera a 360°. Nella modalità comfort, le sospensioni lavorano bene, anche se con pavé e dossi la risposta è più simile a quella di una vettura sportiva che a quella di un SUV puro. In autostrada ci si sposta nel massimo della comodità grazie al pacchetto Driving Assistant Plus per la guida semiautonoma: i rumori esterni di motore e aria sono ben filtrati all’interno dell’abitacolo.

 

PREGI E DIFETTI

Piace: guida dinamica, cura del dettaglio.

Non piace: gli optional si pagano cari, visibilità posteriore limitata.

 

SCHEDA TECNICA BMW X4

Motore: quattro cilindri turbodiesel, 1.995 cc;

Potenza: 190 CV a 4.000 giri/min, coppia massima 400 Nm tra i 1.750 giri/min e i 2.500 giri/min;

Trazione: integrale XDrive;

Trasmissione: automatica otto rapporti;

Dimensioni: lunghezza 4.752 mm, larghezza 1.918 mm, altezza 1.621 mm, passo 2.864 mm, bagagliaio 525 litri;

Peso a vuoto: 1.845 kg;

Velocità massima: 213 km/h, da 0 a 100 km/h in 8,0 sec;

Prezzo: da 54.950 euro.