fbpx Guida alle auto per neopatentati - CheAutoCompro.it

Che auto comprare per i neopatentati?

I neopatentati devono rispettare regole più stringenti e, in fase di acquisto di un’auto, stare attenti ai limiti di potenza che possono guidare. Ecco una guida utile ai neopatentati e le auto migliori sul mercato 2020

Guida per i neopatentati

Da numerosi anni il codice stradale prevede dei limiti più stringenti per i neopatentati rispetto a un conducente con più esperienza e anni di guida (su strada) alle spalle. Queste limitazioni non riguardano soltanto le velocità sulle strade extraurbane, il valore di tasso alcolemico e la decurtazione dei punti patente, ma sono fondamentali anche quando si ha la necessità di acquistare un’auto, che non deve superare una certa soglia di potenza massima. Qui sotto trovate un breve riassunto di tutte queste restrizioni e una selezione delle migliori auto per neopatentati che offre il mercato 2020.

Cosa può e non può fare il neopatentato?

Per neopatentato si intende colui che ha conseguito una patente di categoria A, A2, B o B1 da meno di 3 anni. Come vi abbiamo anticipato, i neopatentati devono rispettare alcune regole in più e tra queste ci sono i limiti di velocità, che scendono a 100 km/h in autostrada e a 90 km/h sulle strade extraurbane principali. Passati questi 36 mesi, la legge prevede che questi limiti di velocità si alzino rispettivamente a 130 km/h e a 110 km/h come per tutti gli altri automobilisti.

Anche il tasso alcolemico è un dettaglio molto importante da non sottovalutare: per i neopatentati il codice della strada prevede limite pari a zero e non c’è nessun tipo di tolleranza. Infine, il legislatore ha stabilito la decurtazione doppia dei punti della patente per neopatentati e questa scelta è valida per tutte le infrazioni previste dal codice della strada.

I limiti di potenza per i neopatentati

C’è un’ultima restrizione per i neopatentati che va tenuta in considerazione in fase di acquisto, ma solo per il primo anno di patente: infatti questa limitazione, a differenza di quelle sopra elencate che hanno durata di 3 anni, decade dopo 12 mesi.

L’auto per neopatentati non deve superare il rapporto peso-potenza di 55 kW per tonnellata (75 CV per tonnellata) e, se il veicolo è più pesante di 1.000 kg, la potenza massima non può superare in ogni caso i 70 kW, cioè 95 CV. Quindi, la cilindrata non ha importanza: basta siano rispettati i valori di potenza del motore.

Come vedere se un’auto è per neopatentati? Semplicissimo: su tutte le auto immatricolate a partire da ottobre 2007, il dato di potenza massima in kW viene riportato sul libretto di circolazione del veicolo al punto P.2.

 

Le migliori auto per neopatentati

Il mercato offre numerose alternative dedicate ai neopatentati, ma i modelli più attuali riescono sicuramente a soddisfare l’utente per l’infinità di contenuti tecnologici (sempre più ricercati) e per i numerosi assistenti alla guida, che fanno stare più tranquilli quando si è al volante.

Audi A1 Sportback

Sportiva, compatta e 100% Audi. La nuova A1 Sportback è arrivata nel 2019 e sa stupire per il design moderno e i contenuti al top della categoria. Per quanto riguarda le motorizzazioni per i neopatentati, la entry level 25 TFSI con cambio manuale a cinque rapporti rientra perfettamente nei parametri imposti dalla legge: si tratta di un’unità a benzina, tre cilindri da 70 kW, cioè 95 CV di potenza massima (il peso della vettura è di 1.165 kg). La coppia è di ben 175 Nm tra i 2.000 giri/min e i 3.500 giri/min. Il prezzo è leggermente superiore alla media: si parte da 22.200 euro e ci sono ulteriori optional per arricchire il pacchetto Audi A1.

 

Fiat 500 e Panda Hybrid

Fiat ha da poco lanciato sul mercato due novità ibride, la 500 Hybrid e la Panda Hybrid. Entrambi i modelli confermano le soluzioni estetiche delle versioni tradizionali, ma sotto al cofano è presente un nuovo motore FireFly tre cilindri con sistema BSG che, grazie a un piccolo motore elettrico, fornisce più spinta e riduce i consumi. La potenza massima è di 69 CV e il peso di entrambi i modelli è poco sotto i 1.000 kg. Sono due mild hybrid (scoprite qui cosa significa) e sono omologate come ibride, quindi beneficiano dei vantaggi sull’acquisto e delle agevolazioni sul bollo. Il prezzo è di 15.150 euro per la Fiat 500 Hybrid e di 15.100 euro per la Panda Hybrid.

 

Renault Clio

Tra le segmento B più attuali, come non citare la nuova Renault Clio: la compatta francese si è rifatta il look, ora più sportivo e raffinato. Anche gli interni sono più moderni e lo schermo al centro della plancia può arrivare fino a 9,3”. Di serie sono presenti assistenti alla guida come l’Active Emergency Brake, il Lane Departure Warning con Lane Keep Assist e il Distance Warning, perfetti anche per chi deve prendere confidenza con la strada. Per i neopatentati ci sono le motorizzazioni SCe 1.0 litri (tre cilindri benzina) da 65 CV e cambio manuale a cinque marce oppure la SCe da 75 CV. Il primo propulsore è disponibile solo sull’allestimento Life, da 15.000 euro, mentre il secondo sul Zen e sull’Intens, rispettivamente da 16.950 euro e 18.800 euro.

 

I SUV

I neopatentati amanti della guida rialzata possono tranquillamente puntare a un SUV compatto: sono numerose le alternative disponibili come la Peugeot 2008, la Ford Ecosport o la Jeep Renegade. Per la guida all’acquisto di questa categoria di auto sotto i 95 CV, vi consigliamo di cliccare qui.